Login

Nome utente

Inserisci una password

Ho dimenticato la password


Desidero iscrivermi a lanostraStoria.ch

Rappresento una istituzione

Filande, seta e filatrici


Filande, seta e filatrici

Nel settembre 2018, in occasione dell’«Anno del Patrimonio culturale», a Mendrisio è stato inaugurato il nuovo centro culturale La Filanda. Progetto realizzato dalla Città di Mendrisio in collaborazione con il

Cantone Ticino, La Filanda è un luogo polivalente con un un’ampia offerta di servizi e attività.

Biblioteca intesa come luogo in cui promuove l’incontro tra le persone, La Filanda ha preso spazio nella storica filanda Torriani-Bolzani di Mendrisio.

A Mendrisio, quella delle filande era una tradizione attiva già nel Settecento. La filanda Torriani-Bolzani fu aperta nel 1873, dando lavoro a trecentocinquanta operaie. Le malattie che colpirono i bachi da seta e i gelsi nella seconda metà del secolo, resero difficile questa attività, cui presto si affiancò la coltivazione del tabacco.

Il territorio conobbe una rapida mutazione: scomparvero i filari di gelsi, che fecero posto ai campi di tabacco. L’economia delle filande e della coltivazione del tabacco diede lavoro a uomini e donne fin verso gli anni Sessata del Novecento, quando gelso e tabacco lasciarono il posto alla viticoltura e all’orticoltura, presto costrette in spazi angusti dalle attività industriali e commerciali.

In questo dossier abbiamo raccolto una selezione di video conservati nelle Teche RSI allo scopo di documentare tre aspetti: la storia dell’edificio che ora ospita il centro culturale La Filanda; la lunga filiera produttiva che partiva dalla coltivazione del gelso e giungeva alla realizzazione del tessuto; la vita delle donne del Mendrisiotto attive nelle filande.

Link utili: Storia di MendrisioStoria dell’industria tessile in Svizzera

Ordina per