Login

Nome utente

Inserisci una password

Ho dimenticato la password


Desidero iscrivermi a lanostraStoria.ch

Rappresento una istituzione

Incontro con Aurelio Gonzato

Descrizione

A cura di Matteo Bellinelli

Ultimo di dieci fratelli di genitori veronesi, Aurelio Gonzato, per apprendere le arti ha girato mezza Italia fermandosi a Venezia, Ravenna e Roma, ma gli insegnamenti che gli rimasero più impressi furono quelli del fratello Guido. Dal 1944 il pittore e mosaicista ha esposto in Ticino le sue opere che seguivano gli stili e le correnti culturali delle vari epoche della sua vita modificandole e creandone di nuove (come la creazione del “Futurismetal” un’elaborazione della pubblicità in chiave astratto-futurista). La Via Crucis nella chiesa del Sacro Cuore di Bellinzona è una delle sue realizzazioni più affascinanti  con il mosaico sullo stesso tema a Mesocco.

Una lunga vita di osservazione ed esperimenti per raggiungere una concreta spiritualità.

L'intervista ad Aurelio Gonzato (Chiasso, 1914 - Massagno, 2014) , andata in onda il 17 dicembre 2014, è suddivisa in una serie di capitoli cronologici e tematici:

  • L'infanzia a Chiasso
  • Il padre veneto, ristoratore e bocciatore
  • La madre, morta nel 1924
  • Le vacanze estive a Chiasso
  • La scoperta dell'arte
  • Pittura o scultura
  • L'incontro con i maestri
  • Chiasso - Como, andata e ritorno
  • L'Accademia di San Luca a Roma
  • Una strada nuova
  • La morte del fratello Guido (1896 - 1955)
  • La scoperta delmosaico
  • I valori nell'arte
  • L'amico Giovanni Genucchi, scultore
  • L'impegno di una vita
  • La fede
  • L'incontro con Padre Pio
  • Una famiglia serena
  • Cento anni bastano?

Commenti

Aggiungi un commento