Login

Nome utente

Inserisci una password

Ho dimenticato la password


Desidero iscrivermi a lanostraStoria.ch

Rappresento una istituzione

Tita Carloni architetto a Sasso Corbaro

Descrizione

Tra il 1963 3e il 1964, l’architetto Tita Carloni trasformò sette sale del castello di Sasso Corbaro allo scopo di farne il Museo dell’arte e della tradizione popolare del Ticino. Sull’argomento, l’architetto ticinese scrisse il saggio intitolato «Problemi urbanistici ed ar­chitettonici connessi al Museo dell’arte e delle tradizioni popolari» pubblicato nel dicembre 1967 nel numero 32 dell’«Archivio Storico Ticinese».

Questo servizio di Giuseppe Sacchi andò in onda il 17 dicembre 1964 nella trasmissione televisiva «Meridiana» con il titolo: «Museo arte e tradizione popolare del Ticino». Girato a Bellinzona, ricco d’inserti iconografici, nella sua pista audio il video ha conservato solo la voce dell’architetto Carloni, il quale descrive le finalità del suo progetto di restauro.

Commenti

Aggiungi un commento