Login

Nome utente

Inserisci una password

Ho dimenticato la password


Desidero iscrivermi a lanostraStoria.ch

Rappresento una istituzione

Carlo Sommaruga e Anna Maria Valagussa

Carlo Sommaruga e Anna Maria Valagussa

Descrizione

Questo servizio radiofonico di Daniela Giannini andò in onda nella trasmissione «Cronache della Svizzera italiana» il 15 aprile 2018. È dedicato all’attività di Carlo Sommaruga e Anna Maria Valagussa, entrambi ricordati al «Giardino dei Giusti» di Lugano. Gli intervistati sono Cornelio Sommaruga, ex presidente della Croce Rossa Internazionale, figlio di Carlo a Anna Maria; e Pietro Montorfani, responsabile dell’archivio storico di Lugano.

Economista e diplomatico svizzero nato a Lugano nel 1902, Carlo Sommaruga fu attivo a Roma quale funzionario della missione diplomatica elvetica in Italia durante i difficili anni del secondo conflitto mondiale. La posizione di consigliere capo della legazione svizzera gli permise, non senza rischi per la sua persona (era sulla lista di proscrizione del tenente colonnello delle SS Herbert Kappler, tristemente noto per l’eccidio delle Fosse Ardeatine), di aiutare molti rifugiati, soprattutto di origine ebraica.

Sua moglie Anna Maria Valagussa, sposata a Roma nel 1932, fu infermiera e collaboratrice della Croce Rossa Italiana. Mentre il marito svolgeva la sua delicata missione romana, nell’inverno 1943-’44 assicurò a più riprese, a Lugano, la trasmissione di informazioni provenienti da Roma a famiglie italiane in difficoltà in Svizzera e si fece garante per il loro statuto di rifugiati. Il carteggio tra i coniugi Sommaruga, conservato all’Archivio federale svizzero di Berna, è tra le più commoventi testimonianze di quei mesi cruciali, un limpido esempio di generosità civile e passione familiare in cui si rispecchia la lunga tradizione umanitaria elvetica.

Commenti

Aggiungi un commento